sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BinP, Polo regionale del Veneto, Treviso, Belluno, Venezia

Leandro Arpinati : un fascista anomalo

Dalla Casa, Brunella

2013

Abstract
Anarchico, interventista, fascista della prima ora, amico, conterraneo e spalla di Mussolini, Leandro Arpinati (1892-1945) è stato una delle figure principali, e dal destino più insolito, nel regime fascista. Capo dello squadrismo bolognese, vicesegretario del partito e podestà di Bologna, poi sottosegretario (cioè di fatto ministro) agli Interni, Arpinati terminò bruscamente la sua carriera quando, nel 1933, fu rimosso e spedito al confino. Estromesso dai palazzi del potere, finì isolato, ma non dimenticato, nella sua tenuta alle porte di Bologna. Dopo l'8 settembre 1943 rifiutò l'offerta di tornare a collaborare col duce, e anzi ebbe contatti con la Resistenza. Ma il suo nome era troppo legato al fascismo e il 22 aprile 1945, poche decine di minuti dopo l'arrivo degli alleati, un commando partigiano lo giustiziava. Queste pagine ne ripercorrono la complessa vicenda umana e politica, di cui restituiscono le molteplici ombre.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
VIA$CTBORGOCAVOUR@TREVISO Biblioteca di Borgo Cavour

Biblioteca selezionata:

TREVISO Biblioteca di Borgo Cavour

Informazioni sui servizi:

Richiesta di prestito:

I documenti hanno orari di consegna diversi in base alla Collocazione : per informazioni sulla consegna del documento che stai per richiedere leggi la sua Collocazione e clicca qui

Documento disponibile

Richiesta di prestito

Inventario
278509
Collocazione
Coll. 319.150
Note
1 volume