sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BinP, Polo regionale del Veneto, Treviso, Belluno, Venezia

L'ombra del genio: Michelangelo e l'arte a Firenze 1537-1631

Mostre - 2002

Abstract
Firenze, Palazzo Strozzi
13 giugno - 29 settembre 2002

Nel 1534 Michelangelo lasciò definitivamente Firenze per trasferirsi a Roma al servizio dei Papi: nella città toscana
rimasero i segni dello scalpello, della gradina e della subbia impressi nel marmo dell' Apollo/David, l'interno della Sagrestia
Nuova e la sala della Libreria della chiesa di San Lorenzo, incompiute.
L'ambiguità della figura dell'Apollo, la difficoltà di accedere ai locali di San Lorenzo, le testimonianze degli allievi
del maestro, fecero in modo che l'artista fosse percepito come 'mito', ancora vivente.
Le idee su Michelangelo e sul michelangiolismo si sono trasformate nel tempo secondo le esigenze culturali
e i sentimenti che venivano espressi dalle arti figurative.
Ma il segno lasciato dall'artista a Firenze ha condizionato quanti vissero nello stesso periodo e lavorarono su committenza
medicea fino alla morte di Cosimo III.
Su questa pagina di storia, variamente [...]