sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BinP, Polo regionale del Veneto, Treviso, Belluno, Venezia

Paolo Conte, elegia di una canzone

Zoppi, Isabella Maria

2006

Abstract
"A me diverte scrivere musica, voglia di scrivere parole non ce l'ho mai", confessa Paolo Conte. Eppure arriva un momento, quando la musica è finita, in cui le parole diventano l'ultimo strumento necessario, la voce che manca per completare il disegno sonoro, "parole scritte dalla stessa mano" ­ come dice l'artista astigiano ­ una mano paziente e maestra, disposta a consumarsi nella fatica di "tagliare, cancellare, ricominciare senza posa", finché ogni sillaba trovi l'incastro giusto con la sua nota. La scrittura di Paolo Conte è un'alchimia di linguaggi, segni, simboli e sonorità che s'allacciano, nutrendosi e interpretandosi a vicenda, per sostenere l'architettura di un'unica, vasta metafora.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
VIAWF@VENEZIA LIDO Biblioteca Hugo Pratt

Biblioteca selezionata:

VENEZIA LIDO Biblioteca Hugo Pratt

Copie per prestito: 1 Disponibili: 1

Documento disponibile

Inventario
Q05 15211
Collocazione
CDD 789.940 094 5 ZOP