sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BinP, Polo regionale del Veneto, Treviso, Belluno, Venezia

Cabala bianca

Dàuli, Gian

2016

Abstract
È il 1944 quando Gian Dàuli scrive "Cabala bianca", uno dei libri più inusuali della narrativa italiana del Novecento. Concepito come una scatola cinese, questo romanzo racconta le giornate di un uomo qualunque che confonde la vita reale con il mondo dei sogni, senza rispettare il naturale alternarsi del sonno e della veglia, mescolando le proprie esperienze notturne e diurne. Lo circondano personaggi come la moglie Clementina e l'amico Piero, che rivestono i ruoli di vittime o carnefici in maniera ambigua, ma anche figure dall'esistenza incerta, come l'amante Gabriella e il figlio Bernabò, che appaiono e scompaiono come impalpabili ombre e luci. Si succedono così coup de théâtre, mentre nella sua odissea personale il narratore sfugge da un incubo per cadere in un altro, scavando nell'inconscio e mettendo in scena una sequenza di immagini dalle atmosfere pirandelliane. Introduzione di Mario Marchetti.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
VIABE@VICENZA Biblioteca civica Bertoliana

Biblioteca selezionata:

VICENZA Biblioteca civica Bertoliana

Documento per sola consultazione interna

Inventario
1104786
Collocazione
GONZ* A 00 03928
Note
1 volume

Documento ammesso al prestito

Inventario
1104789
Collocazione
S.GEN VIC 853.912 DAU
Note
1 volume