sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BinP, Polo regionale del Veneto, Treviso, Belluno, Venezia

Servizio Bibliotecario Nazionale
Polo regionale del Veneto

I miei sogni

Adorno, Theodor W.

2007

Abstract
Al risveglio Adorno annotava meticolosamente quel che la sua fantasia gli aveva dettato durante il sonno; poi sua moglie Gretel copiava a macchina gli appunti. Prendeva così corpo, dal 1934 al 1969, la cospicua raccolta dei "protocolli onirici", di cui questo volume è la prima edizione completa. Vicende erotiche più o meno arzigogolate, strane apparizioni di amici - come Max Horkheimer nelle vesti di un autista spericolato -, scene trasfigurate dell'emigrazione in America o immagini sinistre del mondo hitleriano: in questo libro, scrive Michele Ranchetti, "chi sogna conosce Freud, ma i sogni non lo conoscono. Per questo Adorno li sottrae a qualsiasi interferenza interpretativa. Egli sa bene che ogni trascrizione, anche la più semplice, la più anodina, è già una trasformazione, una piccola metamorfosi; ma, come Kafka per il suo personaggio, non indica la misura del mutamento".
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
VIAWF@VENEZIA LIDO Biblioteca Hugo Pratt

Biblioteca selezionata:

VENEZIA LIDO Biblioteca Hugo Pratt

Copie per prestito: 1 Disponibili: 1

Documento disponibile

Inventario
Q05 16014
Collocazione
CDD 193 ADO